Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Trascrizione nascita, matrimonio, morte

TRASCRIZIONE IN ITALIA DI ATTI DI STATO CIVILE

Il Consolato Generale d’Italia a Toronto, competente per i servizi consolari erogati ai cittadini italiani che risiedono in questa circoscrizione consolare e che sono iscritti all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero), provvede a trasmettere ai Comuni in Italia gli atti di nascita, matrimonio e morte emessi dalle Autorità canadesi, per la relativa trascrizione.

  • I documenti sotto indicati devono essere inviati per posta a:Consolato Generale d’Italia a Toronto
    136 Beverley Street, M5T 1Y5, Toronto, Ontariooppure presentati/inviati ai Vice Consolati Onorari competenti per luogo di residenza o ai Corrispondenti Consolari.
  • La documentazione deve essere presentata in originale.
    Deve essere in formato “Certified Copy of Registration” (Long Form). Si precisa che il formato “wallet size” dei certificati non è valido per la trascrizione e quindi non potrà essere accettato. Per maggiori informazioni sui certificati di stato civile si prega di consultare il sito web delle rispettive Province: per l’Ontario, per il Manitoba e per i Territori del Nord Ovest.
  • La documentazione (Certified Copy of Registration -Long Form) deve essere apostillata. Si prega di continuare  a leggere per maggiori informazioni in merito all’Apostille.
  • Il Consolato NON restituisce la documentazione presentata in originale.
  • Se l’atto non è apostillato, può essere necessario pagare le percezioni consolari dovute per la legalizzazione dell’atto di stato civile e della firma del traduttore (artt. 7 e 69 della Tariffa consolare). In caso di spedizione postale di documenti, è possibile includere un money order intestato al Consolato Generale d’Italia a Toronto, avendo cura di verificare l’importo esatto in dollari canadesi dovuto per il servizio.
  • Se la documentazione è completa e corretta, la pratica viene lavorata. Se la documentazione è carente o non corretta, la pratica non viene lavorata e la documentazione non viene restituita, a meno che l’interessato non includa nella busta di spedizione una busta “Xpress Post” pre-affrancata e pre-indirizzata.
  • Nel richiedere la trascrizione di detti atti è necessario indicare il Comune di ultima residenza in Italia.


COME RICHIEDERE LA TRASCRIZIONE DI UN ATTO DI STATO CIVILE


RICHIESTA TRASCRIZIONE ATTO DI NASCITA

1. Modulo di richiesta trascrizione atto di nascita;

2.  Atto di nascita in originale(“Certified Copy of Registration of Birth”, i certificati formato “wallet size” non potranno essere accettati.) rilasciato dal Registrar General in Ontario, Manitoba e North West Territories, apostillato* e munito di traduzione integrale in lingua italiana in originale effettuata da uno dei traduttori di riferimento di questo Consolato Generale.

*APOSTILLE, CHE COS’E’ E COME OTTENERLA
Il Canada ha recentemente aderito alla Convenzione dell’Aja sull’Apostille, di cui l’Italia fa parte già da tempo. L’Apostille è una sorta di certificato che accompagna il documento a cui si riferisce e che ha lo scopo di facilitare il riconoscimento di atti formati all’estero tra i Paesi che aderiscono alla Convenzione.
Dall’11 gennaio 2024, se un documento emesso in Canada deve essere fatto valere in Italia, l’utente dovrà richiedere l’Apostille a Global Affairs Canada (GAC) per tutti i documenti emessi o notarized in Manitoba e NWT, così come nel caso di documenti del Governo federale, o all’Official Documents Service dell’Ontario (Ministry for Public and Business Service Delivery) – per tutti i documenti emessi o notarized in Ontario.
Cliccare qui per informazioni su come richiedere l’Apostille al GAC
Cliccare qui per informazioni su come richiedere l’Apostille all’Official Documents Service

Se un documento è dotato di Apostille, il Consolato non deve legalizzarlo.

DOCUMENTI GIA’ RILASCIATI DALLE AUTORITA’ CANADESI: Se disponete del Long Form del certificato di nascita già rilasciato dalle autorità canadesi prima dell’entrata in vigore della Convenzione sull’Apostille (quindi prima dell’11 gennaio 2024), in via transitoria, è ancora possibile richiederne la legalizzazione del Consolato, senza dover richiedere l’Apostille. Per ogni legalizzazione di atti di stato civile, è dovuto il pagamento della tariffa consolare (art. 7 della Tariffa Consolare).

TRADUZIONI EFFETTUATE DA TRADUTTORI CERTIFICATI ATIO:

In via transitoria, il Consolato continua a legalizzare le traduzioni effettuate dai traduttori certificati ATIO con firma depositata in Consolato (elenco disponibile qui), senza necessità di richiedere l’Apostille. Per ogni legalizzazione, è dovuto il pagamento della tariffa consolare (art. 69).

Se ci si vuole rivolgere a traduttori non inclusi nell’elenco dei traduttori con firma depositata, è possibile farlo ma l’utente dovrà poi: a) far legalizzare (notarize) la traduzione da un notary pulic/avvocato abilitato all’esercizio della professione in  Canada e b) richiedere successivamente il rilascio dell’Apostille al GAC o all’Official Documents Service dell’Ontario, a seconda del luogo in cui la traduzione è stata notarized.

Una volta apostillata, la traduzione non necessita di ulteriore legalizzazione del Consolato.

La percezione consolare (artt. 7 e 69 indicati sopra) deve essere inclusa nella busta, sotto forma di money order/bank draft per l’importo esatto, in dollari canadesi, intestato al Consolato Generale d’Italia a Toronto.
In caso di  dubbi sulla percezione consolare dovuta, contattare toronto.anagrafe@esteri.it.

Se l’atto di nascita è stato formato al di fuori del Canada, dovrà essere apostillato dall’autorità nazionale competente del Paese in cui è stato formato, o legalizzato dal Consolato italiano competente per territorio.

3. Fotocopia passaporto o patente del richiedente(con foto e firma).

4. Fotocopia passaporto del minore (se disponibile).

5. Qualora il matrimonio dei genitori del minore, celebrato all’estero, non fosse stato ancora trascritto in Italia è necessario farlo prima della trascrizione della nascita dei figli (vedere indicazioni di seguito).

6. Fotocopia del Certificato di Nascita del genitore non italiano (ove applicabile) e del passaporto rilasciato dal Paese d’origine

7. Fotocopia del certificato di nascita “wallet size” del genitore non italiano nato in Canada

8. Fotocopia del certificato di nascita “long form” con indicazione del luogo di nascita e NON della Contea del genitore non italiano nato negli Stati Uniti.

 


RICHIESTA TRASCRIZIONE ATTO DI MATRIMONIO:

1. Modulo di richiesta trascrizione atto di matrimonio.

2. Atto di matrimonio in originale (“Certified Copy of Registration of Marriage”, i certificati formato “wallet size” non potranno essere accettati) rilasciato dal Registrar General in Ontario, Manitoba e North West Territories. L’atto deve essere apostillato* e munito di traduzione integrale in lingua italiana in originale effettuata da uno dei traduttori di riferimento di questo Consolato Generale.

*APOSTILLE, CHE COS’E’ E COME OTTENERLA

Il Canada ha recentemente aderito alla Convenzione dell’Aja sull’Apostille, di cui l’Italia fa parte già da tempo. L’Apostille è una sorta di certificato che accompagna il documento a cui si riferisce e che ha lo scopo di facilitare il riconoscimento di atti formati all’estero tra i Paesi che aderiscono alla Convenzione.
Dall’11 gennaio 2024, se un documento emesso in Canada deve essere fatto valere in Italia, l’utente dovrà richiedere l’Apostille a Global Affairs Canada (GAC) per tutti i documenti emessi o notarized in Manitoba e NWT, così come nel caso di documenti del Governo federale, o all’Official Documents Service dell’Ontario (Ministry for Public and Business Service Delivery) – per tutti i documenti emessi o notarized in Ontario.
Cliccare qui per informazioni su come richiedere l’Apostille al GAC
Cliccare qui per informazioni su come richiedere l’Apostille all’Official Documents Service dell’Ontario

Se un documento è dotato di Apostille, il Consolato non deve legalizzarlo.

DOCUMENTI GIA’ RILASCIATI DALLE AUTORITA’ CANADESI: Se disponete del Long Form del certificato di matrimonio già rilasciato dalle autorità canadesi prima dell’entrata in vigore della Convenzione sull’Apostille (quindi prima dell’11 gennaio 2024), in via transitoria, è ancora possibile richiederne la legalizzazione del Consolato, senza dover richiedere l’Apostille. Per ogni legalizzazione di atti di stato civile, è dovuto il pagamento della tariffa consolare (art. 7 della Tariffa Consolare).

TRADUZIONI EFFETTUATE DA TRADUTTORI CERTIFICATI ATIO:  In via transitoria, il Consolato continua a legalizzare le traduzioni effettuate dai traduttori certificati ATIO con firma depositata in Consolato (elenco disponibile qui), senza necessità di richiedere l’Apostille. Per ogni legalizzazione, è dovuto il pagamento della tariffa consolare (art. 69).

Se ci si vuole rivolgere a traduttori non inclusi nell’elenco dei traduttori con firma depositata, è possibile farlo ma l’utente dovrà poi: a) far legalizzare (notarize) la traduzione da un notary pulic/avvocato abilitato all’esercizio della professione in  Canada e b) richiedere successivamente il rilascio dell’Apostille al GAC o all’Official Documents Service dell’Ontario, a seconda del luogo in cui la traduzione è stata notarized.

Una volta apostillata, la traduzione non necessita di ulteriore legalizzazione del Consolato.

La percezione consolare (artt. 7 e 69 indicati sopra) deve essere inclusa nella busta, sotto forma di money order/bank draft per l’importo esatto, in dollari canadesi, intestato al Consolato Generale d’Italia a Toronto. In caso di  dubbi sulla percezione consolare dovuta, contattare toronto.anagrafe@esteri.it.

Se l’atto di matrimonio è stato formato al di fuori del Canada, dovrà essere apostillato dall’autorità nazionale competente del Paese in cui è stato formato, o legalizzato dal Consolato italiano competente per territorio.

3. Fotocopia passaporto o patente del richiedente (con foto e firma).

4. Fotocopia del certificato di nascita del coniuge non italiano (se applicabile) e del passaporto emesso dal Paese di origine

5. Fotocopia del certificato di nascita “wallet size” del genitore non italiano, se nato in Canada

6. Fotocopia del certificato di nascita “long form” con indicazione del luogo di nascita e NON della Contea del genitore non italiano, se nato negli Stati Uniti

N.B. I certificati di matrimonio rilasciati dalla Chiesa/Parrocchia o da altre autorità religiose non sono validi per la trascrizione.


RICHIESTA TRASCRIZIONE ATTO DI MORTE

1. Modulo richiesta trascrizione atto di morte;

2. Atto di morte in originale (“Certified Copy of Registration of Death”) rilasciato dal Registrar General in Ontario, Manitoba e North West Territories. L’atto deve essere apostillato* e munito di traduzione integrale in lingua italiana in originale effettuata da uno dei traduttori di riferimento di questo Consolato Generale.

*APOSTILLE, CHE COS’E’ E COME OTTENERLA

Il Canada ha recentemente aderito alla Convenzione dell’Aja sull’Apostille, di cui l’Italia fa parte già da tempo. L’Apostille è una sorta di certificato che accompagna il documento a cui si riferisce e che ha lo scopo di facilitare il riconoscimento di atti formati all’estero tra i Paesi che aderiscono alla Convenzione.
Dall’11 gennaio 2024, se un documento emesso in Canada deve essere fatto valere in Italia, l’utente dovrà richiedere l’Apostille a Global Affairs Canada (GAC) per tutti i documenti emessi o notarized in Manitoba e NWT, così come nel caso di documenti del Governo federale, o all’Official Documents Service dell’Ontario (Ministry for Public and Business Service Delivery) – per tutti i documenti emessi o notarized in Ontario.
Cliccare qui per informazioni su come richiedere l’Apostille al GAC
Cliccare qui per informazioni su come richiedere l’Apostille all’Official Documents Service dell’Ontario

Se un documento è dotato di Apostille, il Consolato non deve legalizzarlo.

DOCUMENTI GIA’ RILASCIATI DALLE AUTORITA’ CANADESI: Se disponete del certificato di morte già rilasciato dalle autorità canadesi prima dell’entrata in vigore della Convenzione sull’Apostille (quindi prima dell’11 gennaio 2024), in via transitoria, è ancora possibile richiederne la legalizzazione del Consolato, senza dover richiedere l’Apostille. Per ogni legalizzazione di atti di stato civile, è dovuto il pagamento della tariffa consolare (art. 7 della Tariffa Consolare).

TRADUZIONI EFFETTUATE DA TRADUTTORI CERTIFICATI ATIO: In via transitoria, il Consolato continua a legalizzare le traduzioni effettuate dai traduttori certificati ATIO con firma depositata in Consolato (elenco disponibile qui), senza necessità di richiedere l’Apostille. Per ogni legalizzazione, è dovuto il pagamento della tariffa consolare (art. 69).

Se ci si vuole rivolgere a traduttori non inclusi nell’elenco dei traduttori con firma depositata, è possibile farlo ma l’utente dovrà poi: a) far legalizzare (notarize) la traduzione da un notary pulic/avvocato abilitato all’esercizio della professione in  Canada e b) richiedere successivamente il rilascio dell’Apostille al GAC o all’Official Documents Service dell’Ontario, a seconda del luogo in cui la traduzione è stata notarized.

Una volta apostillata, la traduzione non necessita di ulteriore legalizzazione del Consolato.

La percezione consolare (artt. 7 e 69 indicati sopra) deve essere inclusa nella busta, sotto forma di money order/bank draft per l’importo esatto, in dollari canadesi, intestato al Consolato Generale d’Italia a Toronto. In caso di  dubbi sulla percezione consolare dovuta, contattare toronto.anagrafe@esteri.it.

Se l’atto di morte è stato formato al di fuori del Canada, dovrà essere apostillato dall’autorità nazionale competente del Paese in cui è stato formato, o legalizzato dal Consolato italiano competente per territorio.

3. Fotocopia passaporto o patente del richiedente (con foto e firma).

4. Fotocopia del certificato di nascita del defunto.

N.B. I certificati di morte rilasciati dalla Funeral Home/Agenzia di pompe funebri non sono validi per la trascrizione.

 


ATTI DI STATO CIVILE RILASCIATI FUORI DALLA CIRCOSCRIZIONE CONSOLARE

Per la traduzione e legalizzazione degli atti di Stato Civile rilasciati in Paesi diversi dal Canada o fuori dalla circoscrizione territoriale di questo Consolato Generale (ad esempio atti di stato civile del British Columbia o Saskatchewan), occorrerà fare riferimento alla Rappresentanza diplomatico-consolare italiana competente.


INFORMAZIONI PER NON RESIDENTI  

A seguito dell’entrata in vigore dell’Apostille, i certificati rilasciati dalle autorità di stato civile canadesi operanti in questa circoscrizione consolare, relativi a utenti non residenti presso questa circoscrizione consolare, non necessitano di legalizzazione consolare se devono essere utilizzati in altri Paesi che hanno aderito alla Convenzione dell’Aja sull’Apostille (ad esempio, l’Italia).

Se il cittadino italiano residente in altra circoscrizione consolare (ad esempio negli USA o in Brasile) deve presentare al Consolato italiano competente un atto di stato civile emesso in Canada, per tale atto dovrà richiedere l’apostille all’autorità canadese competente.

L’Apostille deve essere richiesta a Global Affairs Canada (GAC) per tutti i documenti emessi o notarized in Manitoba e NWT, così come nel caso di documenti del Governo federale.
Cliccare qui per informazioni su come richiedere l’Apostille al GAC

L’apostille deve essere richiesta all’Official Documents Service dell’Ontario  (Ministry for Public and Business Service Delivery) – per tutti i documenti emessi o notarized in Ontario.
Cliccare qui per informazioni su come richiedere l’Apostille all’Official Documents Service dell’Ontario

IL CONSOLATO NON EFFETTUA TRADUZIONI. Per informazioni su come ottenere una traduzione dall’inglese all’italiano di un documento canadese, cliccare qui.