Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Dal 7 maggio è attivo l’assistente virtuale del sito del Consolato Generale d’Italia a Toronto

2.card generica – mini siti ITA_rev

Dal 7 maggio 2024, il sito web del Consolato Generale d’Italia a Toronto si è arricchito di un nuovo strumento di assistenza.
È ora attivo l’assistente virtuale (“chatbot”) del nostro sito web, un programma che simula una conversazione via chat e che, attraverso un percorso prestabilito di domande e risposte, sarà in grado di guidare l’utenza verso le informazioni di cui ha bisogno.

Il “chatbot” è in grado di rispondere a una vasta gamma di quesiti, in particolare in merito ai servizi consolari e visti.

Per accedere al “chatbot” basta cliccare sull’icona blu con due fumetti bianchi che si trova sulla homepage, nell’angolo in basso a destra, e accompagna l’utente per tutto il tempo della navigazione sul sito.

L’applicativo è stato presentato l’8 febbraio a Roma dal Segretario Generale della Farnesina, Amb. Riccardo Guariglia, per poi essere attivato sul sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e sui siti delle sedi diplomatico-consolari italiane, tra cui il Consolato Generale d’Italia a Toronto.

“Il Ministero degli Esteri non si occupa solo di politica estera in senso stretto. Forniamo una vastissima gamma di servizi all’utenza sia presso la Farnesina che nelle oltre 200 sedi diplomatico-consolari italiane nel mondo” ha affermato l’Amb. Guariglia, che ha testato in prima persona l’applicativo e ricordato che “il MAECI è tra le primissime Amministrazioni italiane a dotarsi di un simile strumento su larga scala, a riprova della grande attenzione prestata ai temi dell’innovazione digitale e della qualità dei servizi resi all’utenza”.

Presenti all’evento dell’8 febbraio scorso anche Il Direttore Generale per la Diplomazia Pubblica e Culturale, Alessandro De Pedys, e il Direttore Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie, Luigi Maria Vignali, che hanno sottolineato la rilevanza dello strumento per migliorare la qualità del servizio offerto all’utenza e l’impegno della Farnesina per l’innovazione digitale.